Home

My Instamonth: Ottobre 2017

[Soundtrack consigliata: Bloom – The Piper Kites]

Non so esattamente quando è successo, ma la cosa certa è che ad un certo punto della mia vita l’autunno è diventato la mia stagione preferita. I primi maglioncini caldi, i tè fumanti, i dolci alla cannella, l’irrefrenabile voglia di saltellare sulle foglie secche nei parchi, gli alberi che si vestono di colori che tra di loro si sposano benissimo, la voglia di film e plaid il sabato sera. Proprio come in un film americano.

E a proposito di America, questo mio Ottobre è stato intenso ed importante anche e soprattutto per questo: ho messo piede per la prima volta negli Stati Uniti. Ho trascorso 12 giorni tra New York, le Cascate del Niagara e Boston e la cosa più sorprendente è stata questa mia partenza scarica di aspettative e un ritorno a casa con un cuore invece segnato dalla nostalgia e dalla certezza di aver vissuto per la prima volta quella sensazione di cui ho tanto sentito parlare. Parlo di quel pensiero che si insinua nella testa appena metti piede per la prima volta in una città e ti fa sembrare ogni angolo già visto e vissuto. Chissà, magari in qualche vita precedente. Ma fatto sta che ti sembra che quel posto lo ami di già. A me tutto questo è successo a Boston. E vi assicuro che questa sensazione mi è rimasta appiccicata su cuore, occhi, vestiti e persino sulle labbra, che continuano a sorridere al solo pensiero.

Insomma, dopo mesi e mesi non proprio sereni, mi fa quasi paura ammettere che questo Ottobre, alla fine dei conti, mi è piaciuto davvero tanto. Ho dato vita a bei progetti, ho fatto ancora qualche passo nella direzione della mia crescita personale, mi sono fatta domande, mi sono sentita addirittura utile nei confronti delle persone più care che ho e che in me, forse, hanno trovato conforto. Ho sorriso, ho rivisto finalmente le amiche di sempre, ho abbracciato un altro pezzettino di mondo, ho mangiato tanto ma tanto junk food, ho visto per la prima volta le balene nuotare libere in oceano. Ho vissuto. E sento di voler sorridere a ciò che dovrà ancora arrivare.

Can I take it to a morning
Where the fields are painted gold
And the trees are filled with memories
Of the feelings never told?

Il mio Ottobre in 3 parole?

Libertà. Crescita. Serenità.

 

Write A Comment